Dischi Featured

Best Coast – Crazy For You

bestcoast-artE’ successo cinque anni fa ma sembrano molti di più.

Nel 2010 i Best Coast – dopo una serie di cassette e 7″ – misero insieme il loro primo LP per la Mexican Summer e si trovarono improvvisamente sulla cresta dell’hype.

Non solo: i tormenti affettivi di una ragazza perennemente in bilico tra sogno e delusione divennero di dominio pubblico, lei stessa diventò una specie di santino hipster e pure il gatto Snacks (aggiungiamo: suo malgrado) finì sotto i riflettori, godendo di una improbabile esposizione mediatica (oh! i social media, non ci fossero bisognerebbe inventarli).

Vogliamo credere che tutto questo non sarebbe avvenuto se Crazy For You non fosse un disco veramente buono.

Quelle onde, quelle vastità, quel sole e quello stile di vita che rendono la California (appunto) la best coast e che fanno da sfondo ai tormenti di Bethany Cosentino si riverberano tra le chitarre fracassone di questo disco riflettendo uno stato mentale nel quale la protagonista non riesce immergersi.

In Crazy For You è come mancasse sempre qualcosa per godersela davvero, la California; dà voce a quel senso di vuoto, quell’andare a dormire comunque da soli nonostante la vitalità del mondo fuori: non è Surfin’ USA, tantomeno Paradise City o Under The Bridge, è il lato malinconico e disperato del tramonto.

Lei se ne sta in casa ad aspettare che il telefono squilli, a raccattare pezzettini di sé, ad aspettare che lui torni, si annoia, vorrebbe che lui fosse il suo uomo – invece è solo un amico – roba che pare di sentirla ripetersi allo specchio «sono felice, sono felice, sono felice...» in un tragicomico esercizio di auto ipnosi.

I Best Coast, ad oggi, non sono più riusciti ad essere così convincenti, disperati e persino divertenti.
Probabilmente Bethany è più felice – e forse per come stava messa non possiamo che esserne contenti.

0 comments on “Best Coast – Crazy For You

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *