Appunti Featured

Best Of 2015 [int]

best of 2015 album internazionale

Anche questa volta avete dovuto pazientare a lungo per leggere la classifica dei nostri dischi preferiti dell’anno passato ma ci siamo con il nostro personalissimo best of, per gli album internazionali del 2015.
Immaginiamo che l’attesa vi abbia consumato… quindi bando alle formalità!

Ci sono il voyeurismo storico dell’ultima delle Bootleg Series di Dylan, l’esordio anni ’90 dei londinesi Wolf Alice, ma anche No Joy, Tame Impala e Four Tet: conferme, certo, ma ognuno di questi ultimi ha mostrato un lato diverso di sé, una direzione diversa, un’evoluzione per certi versi inaspettata.
Quella di Noel Gallagher è più timida, ma le sue melodie sono sempre imprendibili; inutile poi stupirsi di Paul Weller, ma con questo disco siamo a livelli di produzione e scrittura eccelsi. Jamie xx ha fissato il lato più solare degli xx su un album tutto suo, i Blur mi hanno fatto tirare fuori le Gazzelle a trent’anni ed è il più bel ritorno a casa.

Canzone dell’anno? The Less I Know The Better, senza dubbio.

  1. Blur – The Magic Whip
  2. Paul Weller – Saturns Pattern
  3. No Joy – More Faithful
  4. Bob Dylan – The Best Of The Cutting Edge 1965-1966
  5. Four Tet – Morning / Evening
  6. Wolf Alice – My Love Is Cool
  7. Noel Gallagher’s High Flying Byrds – Chasing Yesterday
  8. Jamie xx – In Colour
  9. Cheatahs – Mythologies
  10. Tame Impala – Currents

P

Un anno in cui ho ascoltato pochi album, e sono ritornata su quelli che mi aiutano a tornare all’infanzia, all’adolescenza, quelli in cui la parte musicale ti lancia direttamente in un mondo onirico, e anche quelli in cui riconosci il gruppo, quel gruppo che hai sempre ascoltato e che ritorna in un modo in parte nuovo, in parte inaspettato. Lista corta, ma vi ho raccontato il perché.

  1. Panda BearPanda Bear Meets The Grim Reaper
  2. Tame Impala – Currents
  3. FoalsWhat Went Down

Bianca

Dieci album di cui consiglio l’ascolto.
Ce n’è per tutti i gusti.
(Nessuna classifica, la sequenza è alfabetica)

  1. Bop English – Constant Bop
  2. Django Django – Born Under Saturn
  3. Froth – Bleak
  4. Kurt VileB’lieve I’m Going Down
  5. Sleater-Kinney – No Cities To Love
  6. Sufjan Stevens – Carrie And Lowell
  7. Sun Kil Moon – Universal Themes
  8. Toro Y Moi – What For?
  9. Unknown Mortal Orchestra – Multi-Love
  10. Work Drugs – Luisa

Bonus tracks:
Circa Waves – The Luck Is Gone
Hiatus Kayote – Breathing Underwater
My Morning Jacket – Big Decisions
Siskiyou – Deserter
Tobias Jesso Jr. – Without You
Weepies – Does Not Bear Repeating

Nd

0 comments on “Best Of 2015 [int]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *