Dischi Featured

Boards Of Canada – Hi Scores

Boc_Hi_scoresDopo le riedizioni in vinile di Geogaddi, Music Has The Right To Children e The Campire Headphase, curate della Warp lo scorso anno, tocca oggi alla Skam – la prima casa dei Boards Of Canada, di base a Manchester e che celebra i suoi vent’anni – buttarsi su un’uscita che risale a poco prima che la musica del duo scozzese iniziasse ad assumere contorni profetici.

Non è la prima volta che l’ep Hi Scores (datato 1996) viene ripubblicato, ma questa volta il tutto avviene grazie ai nastri originali, su vinile parecchio figo, in digitale e in cd.

È significativo riascoltarlo oggi, anche alla luce dello strepitoso Tomorrow’s Harvest e del recentissimo ritorno di Apex Twin: perché è un po’ come se Hi Scores fosse collocabile lì nel mezzo, come ipotetico (e imprevedibile) anello di congiunzione  tra questi due lavori.

Convivono in questo ep i semi dei BoC più ambient e visionari, quei ritmi pacati ma sinistri che sarebbero di lì a poco germogliati (Turquoise Hexagon Sun, presente anche nel successivo Music Has The Right To Children) e che avrebbero poi riempito Geogaddi, così come quegli sguardi vasti di cui è zeppo Tomorrow’s Harvest (e anzi, che proprio quel disco carica di significato inquieto).

Ma la musica di Hi Scores spiega anche il perché i Boards Of Canada siano stati catalogati (frettolosamente e almeno per un periodo) alla voce IDM: episodi ritmici come Nlogax e June 9th presentano un evidente debito con le esplorazioni compilate anni prima da Richard D. James in Selected Ambient Works Vol. 1 (ma anche magistralmente riassunti dagli Autechre in Incunabula) – e una chiave di lettura di Syro è appunto che questa clamorosa uscita di Apex altro non sia che una sorta di aggiornamento di quel suono.

Certo, nel tempo i BoC purificheranno il loro suono virando verso altri territori, ma oggi tutto torna.

0 comments on “Boards Of Canada – Hi Scores

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *