Dischi Featured

Four Tet – Pink

Four-Tet-PinkThere Is Love In You non ha mai auto un vero e proprio seguito. Piuttosto, Four Tet ha preferito pubblicare una serie di singoli solo su vinile (attraverso la sua Text Records), e collaborare ad una miriade di progetti (a questo proposito va sempre ricordata la felice ammucchiata con Thom Yorke e Burial).

Ora quei singoli vengono messi insieme su questo Pink, che dunque non è il nuovo album di Kieran Hebden ma “solamente” una raccolta, edita su cd solo in Giappone (?), altrimenti in digitale o – manco a dirlo – in vinile.

Manca ovviamente quello a cui Four Tet ci aveva abituati ad ogni sua uscita, ovvero un preciso mood. Però Pink svisa su due fronti molto interessanti, anche se non inediti: da una parte un’idea di musica house inzuppata e visionaria (le varie Pinnacles, Ocoras, Pyramid – già presente nel recente Fabriclive), dall’altra quella specie di elettronica estatica, psichedelica, che ti narcotizza e ti costringe ad aprire la mente sino ad accalappiare ogni singolo dettaglio, e che qui raggiunge l’apice nella sinora inedita Peace For Earth, 12′ liquidi e (im)perfetti come il mare increspato su cui pare di vedere i gabbiani tuffarsi a pescare.

Perché quello che rende Kieran Hebden un fottuto genio è l’innata capacità di evocare, e anche se non avesse in mano un sintetizzatore, ci riuscirebbe altrettanto bene con un barattolo ed un legnetto, probabilmente.

1 comment on “Four Tet – Pink

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *