Dischi Featured

Jonas Reinhardt – Music For The Tactile Dome

Music-For-The-Tactile-Dome-300x300C’è che alcuni sensi non siamo più abituati ad usarli, o li usiamo solo superficialmente senza davvero coglierne le potenzialità.

Il Tactile Dome è un’istallazione ospitata dal 1979 all’interno del Palace Of Fine Arts di San Francisco.

E’ una camera, completamente buia, all’interno della quale le persone possono esplorare le forme intorno solamente attraverso il tatto. E queste forme, a quanto pare, mutano, si spostano, girano.

Music For The Tactile Dome nasce come colonna sonora di questa disorientante esperienza. Jesse Reiner, capo del synth-collettivo Jonas Reinhardt, ha dichiarato che questi 40′ sono concepiti per essere ascoltati seduti, in cuffia, dall’inizio alla fine.

Non sappiamo se sia davvero possibile all’interno del Tactile Dome, ma la sostanza non cambia: questo album è un viaggione kraut che vive benissimo anche lontano dall’istallazione per la quale è stato concepito.

Colorato ed inquieto, a tratti soffuso, si muove agile tra synth e drum machines, ed è tutt’altro che un mero abbellimento di sound desing. Piuttosto un’esperienza psichedelica. Come avvicinarsi ad una fonte di forza calma e cosmica.
Music For The Tactile Dome (fresco di stampa per la Not Not Fun) ha il solo difetto (?), a tratti, di essere davvero credibile, tanto che sul finale si ha l’impressione di ascoltare quelle musiche seriamente concepite per le istallazioni artistiche e stop.

I Jonas Reinhardt (mai domi, sono al terzo full-lenght in 4 anni) stanno di nuovo lavorando con quel genietto di Prins Thomas: long live kozmic music.

0 comments on “Jonas Reinhardt – Music For The Tactile Dome

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *