Dischi Featured

Pixies – Beneath The Eyrie

«Interessante che siano tornati insieme e che abbiano deciso di continuare. Se qualcuno può riuscirci sono loro, perché è come se avessero sempre avuto quarant’anni»: così qualche anno fa Johnny Greenwood sui Pixies, che per lui e per gli altri Radiohead rappresentavano (e rappresentano) un culto (l’intervista è tra quelle raccolte da Matt Everitt su The First Time).

A dire il vero, dalla reunion (2003), il riuscirci di Black Francis e soci si era finora concretizzato solo in una esplosiva e soddisfacente attività dal vivo e nell’ennesimo scazzo con Kim Deal, mentre i due album pubblicati – Indie Cindy (2014) e Head Carrier (2016) – non andavano oltre una vaga e sporadica  piacevolezza.

Ma finalmente oggi, al terzo tentativo, i Pixies sfornano un album che vale la pena conservare e che ha la statura sufficiente per stare nel loro curriculum senza essere bollato come qualcosa di messo lì solo per perpetrare il mito.

Beneath The Eyre ha una sua pesante personalità.

Succedono molte cose, tutte animate da una fantasia cinica ed oscura: Catfish Kate viene catturata da un pesce gatto mentre è al fiume; Daniel Boone si schianta all’improvviso contro un cervo e s’immagina schizzare via dal parabrezza dell’auto verso la luna; c’è la leggendaria onda Killer Dana che cattura un’altra anima (Los Surfer Muertos), c’è Donna che approfitta dell’oscurità per trascinare malcapitati  al cimitero e farle fuori (On Graveyard Hill), c’è il fare piratesco di This Is My Fate e persino gli zombie (Bird Of Pray) ed un intero orizzonte che si avvicina per mietere vittime sulla spiaggia di Waikiki (Death Horizon).

Insomma è un album gotico, scritto ed eseguito con una furia meravigliosamente elegante; si permette pure una specie di digressione pop (Ready For Love) che nel mood assomiglia molto a A Girl Like You di Edwyn Collins.

I Pixies saranno sempre stati adulti, ma oggi sembrano essere anche animati da uno spirito dark sottile, inquietante e sufficientemente freak da riaccendere con decisione l’interesse nei loro confronti.