Dischi Featured

Telekinesis – 12 Desperate Straight Lines

TELEKINESIS-12-DESPERATE-STRAIGHT-LINES-300x30012 Desperate Straight Lines è un gran disco power pop.

Alla maniera dei Replacements e dei Big Star, con un versante di follia degna degli Swell Maps, delle melodie che sembrano ogni tanto spuntate dalla testa di Ron Mercer e tratti di disperazione che fanno tanto Smiths (e Cure).

E quindi, alla resa dei conti, 12 Desperate Straight Lines (titolo splendido), finisce per suonare originale, l’opera (ad oggi) per cui i Telekinesis verrano ricordati.

Qui dentro ci sono alcune melodie memorabili, dall’opener You Turn Clear The Sun al po-po-po-popopoooo scoppiettante ed inneggiante di Gotta Get It Right Now, che chiude in gloria un disco di quelli in cui i refrain e le soluzioni ritmiche sbucano da tutte le parti e che si potrebbe benissimo ascoltare da un punto a caso di una canzone a caso.

Ecco, i Telekinesis incastonano queste dodici perle in 32, rigogliosi, minuti.

E se chiudiamo gli occhi siamo nella provincia americana, con la camicia di flanella, il fucile da caccia sistemato tra un amplificatore e l’altro sul retro del pick up; siamo negli anni ’80 e anche un po’ più indietro, siamo ne Il Cacciatore, siamo che le nostre vite ancora il Vietnam deve riportarcele per intero. E non lo farà certo Regan.

E un po’, per questo, i Telekinesis finiamo per odiarli.

1 comment on “Telekinesis – 12 Desperate Straight Lines

  1. Pingback: AAVV - Please, Please, Please: A Tribute To The Smiths – Non Siamo Di Qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *