Una playlist fuori stagione (14 canzoni dei Beach Boys)

beach_boys_playlist
Cosa c’è di meglio che gustarsi un po’ di Beach Boys in pieno inverno?
Molte cose, in effetti.

In ogni caso, quest’anno ricorrono i 50 anni dalla pubblicazione di quel capolavoro che è Pet Sounds (maggio 1966) e, per questo motivo o per un altro qualsiasi, vogliamo inaugurare in anticipo le celebrazioni con una playlist che raccoglie 14 canzoni che secondo noi rappresentano il meglio della genialità dell’unico gruppo che in quanto ad inventiva riuscì (e riesce) a reggere il confronto con i Beatles.

Per farlo c’è voluto un dibattito interno durato due settimane, perché – al contrario di quanto potreste pensare – eravamo d’accordo solo su tre dei brani che troverete qui (ecco perché sono in tutto 14: ad un certo punto a caso abbiamo dovuto darci un taglio), a riprova del fatto che a distanza di cinquant’anni i parti della mente di Brian Wilson sono capaci di affascinare in ogni sfaccettatura e per i motivi più disparati.

Tra queste prime scelte assolute ci sono la perfezione elegiaca di God Only Knows, l’euforia acustica di Barbara Ann e quella sciocchezza di Surfin’ Safari.

Ai voti, abbiamo inserito Surfin’ USA, Fun Fun Fun, California Girls – che vanno praticamente a completare un’intera epopea West Coast – oltre che Sloop John B (sarà pure una rivisitazione di un canto tradizionale delle Bahamas, The John B. Sails, ma è strepitosamente perfetta), l’immortale Good Vibrations e Wouldn’t It Be Nice.

Ci siamo poi accorti di non poter lasciare fuori per nessun motivo Caroline No, Hang On To Your Ego (ma la discussione se sia davvero migliore della sua altra versione I Know There’s An Answer è ancora aperta) e Don’t Worry Baby (scritta da Brian Wilson in risposta a Be My Baby delle Ronettes) … e nemmeno Misirlou, giusto per non essere troppo scontati e per non darla vinta a Dick Dale e Quentin Tarantino.

Help Me Rhonda, Do Yo Wanna Dance e le altre le esclusioni eccellenti..?
Non parliamone nemmeno sennò ci tocca fare tutto da capo.

Abbiamo poco meno di due mesi di inverno davanti a noi; se pensate che far finta di essere in spiaggia fino a marzo possa essere una soluzione: comprate una tavola da surf, noi vi abbiamo preparato la musica adatta!

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Proudly made with Wordpress - Cookie Policy