Dischi Featured

Motörhead – The Wörld is Yours

Esistono band che da anni pubblicano in pratica sempre lo stesso disco. Uno sforzo di ridondanza apprezzato dai fan e sottolineato dai detrattori.

Dal 1975 un disco dei Motörhead è un disco dei Motörhead. Non ci troverete altro dentro se non i Motörhead e non somiglierà a nient’altro se non ad un altro disco dei Motörhead.

Anche The Wörld is Yours, come i lavori che l’hanno preceduto, non fa eccezione. Lemmy grugnisce e ribolle con la sua voce incatramata (scivolando ogni tanto sulle esse), Phil Campbell tira accordi e assoli come nella migliore tradizione e Mikkey Dee malmena le pelli come un dannato.

Il singolo Get Back In Line, già disponibile dallo scorso dicembre, ha anticipato l’uscita del disco. Fra i dieci brani della scaletta si segnalano anche I Know How To Die, Devils In My Hand e I Know What You Need.

Un album che non deluderà i fan sfegatati. Un disco buono per togliersi lo sfizio per chi ritiene che i tre più celebri  lavori della band dell’ex Hawkwind possono essere usati come calzante esempio della teoria geometrica dell’uguaglianza: se Overkill è uguale a Bomber e Bomber è uguale ad Ace Of Spades, allora Overkill è uguale ad Ace Of Spades.

Novità? La pubblicazione per la neonata etichetta Motörhead Music (dietro c’è la EMI).

0 comments on “Motörhead – The Wörld is Yours

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *